Sunday, January 22, 2017 فارسي|Italian
 
casa|Iran|Islam|Persian Language|FAQ|Contattaci|Links|Sitemap
Titolo
iran
Tehran06
Entra
Nome utente :   
Password :   
[Registrare]
NewsletterSignup
Nome :   
Email :   
Flora e fauna
 
Dell’area complessiva del Paese, più di 180.000 kmq sono ricoperti da foreste, di cui alcune sono impenetrabili, e in particolare quelle nella regione del Mazandaran che, assieme al Gilan, funge da cornice al Mar Caspio. Gli amanti del verde e degli alberi non possono non percorrere la bellissima strada che unisce Ardebil ad Astara, nel nord dell’Iran. E proprio a proposito di nord e di Mar Caspio va detto che nelle acque di questo lago prospera il mitico storione che fa dell’Iran il maggior esportatore di caviale al mondo. Il Golfo Persico, invece, è popolato da pesci di ogni sorta, tra cui pescicane, pescispada, nonché pesci tropicali di rara bellezza.

L’Iran è anche famoso, presso gli osservatori di uccelli rari, per la sua incredibile varietà di specie poco conosciute, e a tale proposito è particolarmente degno di nota, oltre alla già citata zona del Mar Caspio, il Lago di Orumieh, designato dall’Unesco come «area di interesse mondiale» soprattutto per la stupefacente moltitudine di uccelli migratori acquatici che giungono qui ogni anno.

Il mitico leone persiano, simbolo dell’Iran imperiale, è in via di estinzione. Fino alla caduta dell’ultimo Shah di Persia, esso è stato addirittura adottato come simbolo dell’organizzazione umanitaria internazionale conosciuta nei Paesi cristiani come Croce Rossa e che in Iran, come in tutti i Paesi musulmani, ha in seguito adottato il simbolo della Mezzaluna Rossa.

Ancora numerosi sono, invece, lupi, iene, linci, gazzelle persiane, conigli, asini selvaggi e orsi neri nei boschi del Mazandaran. E, anche se sempre più di rado, si possono avvistare esemplari della famigerata tigre del Caspio che, come indica il nome, vive soprattutto nella zona del Mar Caspio, nonché di leopardi, concentrati nel sud-est del Paese.

Del tutto unica e tipica del Paese è la capra rossa dell’Alborz, con la sua barbetta nera e le sue corna a spirale. Nelle zone desertiche non mancano, ovviamente, i rettili, anche se i serpenti mortalmente velenosi sono assai rari. Varani lunghi un paio di metri si possono incontrare nelle zone più desolate dell’Iran, cosى come le buffissime tartarughe greche

                                                                                                                       Tratto dalla guida IRAN Ulyssemoizi
                                                                                                                           © Ulysse Network srl - Milano
                                                                                                                     Vietata la riproduzione non autorizzata
Ricerca
Ricerca speciale Cerca nel web
banner
Digital Library

Istituto Culturale dellIran on Facebook

irannuovo

Istituto Culturale dellIran on Youtube

ASSOCIAZIONE ISLAMICA IMAM MAHDI (A.J.)

icro

Ambasciata della Repubblica Islamica dellIran- Roma

IRAN.IT: Il Portale diaccesso italianosullIran

Il Faro Sul Mondo
vote
Vote Disable
Statistiche utenti
Visitatori di questa pagina: 2004
Visitatori d'oggi : 18
Visitatori di questa pagina : 280526
Visitatori on line : 6
Tempo : 3.4531

casa|Iran|Islam|Persian Language|FAQ|Contattaci|Links|Sitemap